Successo per la “mirra” alfieriana a Cagliari

Ottima accoglienza dell’opera di Alaleona andata in scena il 15 maggio al Conservatorio di Cagliari, con i ragazzi della classe di arte scenica e la regia di Denia Mazzola Gavazzeni

Si può considerare riuscita a tutti gli effetti la sfida che il Conservatorio di Cagliari e Denia Mazzola Gavazzeni, questa volta in qualità di insegnante-regista, si erano posti: quella di far portare in scena agli allievi della classe di arte scenica un’opera di grande qualità, ma di altrettanto grande complessità: la “Mirra” di Domenico Alaleona su testi originali della tragedia di Vittorio Alfieri. 

L’opera, andata in scena per la prima volta nel 1920, fa parte di quei capolavori del Novecento italiano caduti ingiustamente nell’oblio; anche questa volta Denia Mazzola Gavazzeni, fedele alla sua attività di recupero di musiche dimenticate, che da anni porta avanti con la sua associazione, Ab Harmoniae Onlus, ha riportato alla luce un’opera di rarissima esecuzione facendola interpretare ai “suoi” ragazzi, che, da parte loro, ci hanno messo passione, voglia di imparare e di mettersi in gioco.
I giovani artisti che si sono esibiti, alternandosi tra canto e declamazione di versi, sono: Nicola Ravarino Guagenti, Tiziana Pani, Valentina Marghinotti, Gianluca Moro, Miriam Piras, Martina Serra, Sara Delussu, Alessandra Mei, Alice Serra. Li accompagnava al pianoforte il Maestro Giancarlo Salaris.
Alla fine del concerto sono stati tributati grandi applausi a tutti gli interpreti e alla regista.