GIUSTIZIA & PACE


Domenica 17 maggio presso la Chiesa S. Maria Immacolata delle Grazie di Bergamo, Ab Harmoniae Onlus e il Centro Culturale delle Grazie hanno offerto alla cittadinanza bergamasca un’elevazione musicale nel nome di “Giustizia e Pace” per i cristiani perseguitati, uccisi o dispersi in vaste aree del mondo.

Mentre l’Europa, contraddittoria, e confusa nel ricordo delle proprie radici, tarda ad opporsi adeguatamente allo sterminio dei cristiani mel mondo (stimato in centomila ogni anno da World Watch List 2015 e Center for the Study of Global Christianity), il noto soprano Denia Mazzola Gavazzeni, ha ideato l’evento musicale offrendo al Centro Culturale delle Grazie la possibilità di accogliere e sottolineare l’importanza del dono.

Agli estimatori del bel canto è stata quindi offerta la possibilità di partecipare alla riflessione sul dramma dei quotidiani massacri, dell’emarginazione sociale e culturale da parte di chi vorrebbe cancellare il Vangelo di Cristo da vaste regioni nel mondo, in particolar modo in Medio Oriente arabo, Africa subsahariana e Asia. 

Con una prolusione di Mons. Valentino Ottolini, Parroco delle Grazie, è stata introdotto e spiegato il significato e l’attualità di questo dramma, proponendo le più belle pagine di preghiera tratte dalle opere di Donizetti, Verdi, Rossini, Ponchielli, Mascagni ( Caterina Cornaro, Maria Stuarda, L’assedio di Corinto, Otello, La Gioconda, ecc).

Interpreti della serata sono stati, accanto alla toccante voce di Denia Mazzola Gavazzeni le voci del mezzosoprano bergamasca Elena Bresciani e del baritono giapponese Ken Watanabe accompagnati all’organo monumentale Bossi-Vegezzi della Chiesa delle Grazie dal M° Giovanni Brollo.